METODO – lezione 11

LEZIONE 11 – LE NOTE CON IL PORTAVOCE, IL MI ACUTO

In questa lezione parleremo delle note con il portavoce, quelle acute che vengono dopo il RE alto e ci eserciteremo, in particolare, sul MI acuto.

Abbiamo imparato che il foro numero zero, quello che si trova nella parte posteriore, serve per suonare il re acuto. Nella lezione numero 5 infatti abbiamo spiegato che per prendere la posizione del re acuto bisogna, partendo dal do acuto, aprire il foro posteriore.

Tuttavia con il flauto dolce possiamo salire ancora oltre, con le note MI, FA, SOL e LA acuti prendendo le stesse posizioni delle note basse con due piccoli accorgimenti:

  1. Aprire metà foro posteriore, anzi meno della metà.
  2. Soffiare con più decisione.

Con questa regola generale e con un po’ di esercizi sappiamo, d’ora in poi, suonare anche le note acute dal MI al LA.

Proviamo ora ad eseguire alcuni esercizi che ci faranno prendere confidenza con la nota MI acuto.

Iniziamo con il primo esercizio, il numero 43 dove proviamo il passaggio dal mi grave al MI acuto.

Esercizio n. 43

mi_ MI_

RE DO si_

mi_ MI_

DO la si_

la si DO RE

MI__ la__

 

Nell’esercizio 44 proviamo invece a partire proprio dalla nota MI acuto per poi scendere sulle note senza portavoce.

Esercizio n. 44

MI RE DO sì

la si DO RE si_ sol_

MI RE DO sì

RE DO sì DO

la__ MI__

 

Nel prossimo esercizio, il numero 45 impareremo a fare velocemente la scala sia ascendente che discendente dal la al MI acuto e viceversa.

Esercizio n. 45

<la si DO RE> MI MI

<MI RE DO RE> la_

<la si DO RE> MI MI

<MI RE DO RE> si_

<la si DO RE> MI MI

<MI MI RE DO> RE_

<la si DO RE> MI MI

<MI RE DO si> la_

 

Una volta che abbiamo preso confidenza con il MI acuto possiamo suonare Fra’ Martino in sol maggiore.

Esercizio n. 46 (Fra’ Martino)

sol la si sol

sol la si sol

si DO RE_

si DO RE_

<RE MI RE DO> si sol

<RE MI RE DO> si sol

la re sol_

la re sol_

Ecco un altro stupendo brano che ci consente di prendere ancora più confidenza con il MI acuto, oltre che con il sib che abbiamo incontrato nella lezione n. 9.

Esercizio n. 47 (Can’t help falling in love)

fa_ DO_ fa_.

<sol la> sib_ la_ sol_.

do re_ mi_ fa_

sol la sib la_ sol_ fa__

Ripeti lettera A

 

<mi la DO MI> RE_

<mi la DO MI> RE_

<mi la DO MI> RE.

MI DO_ sol_

 

In quest’ultimo esercizio ci eserciteremo, invece, oltre che sul MI acuto, anche sul fa# che abbiamo già incontrato nella lezione n. 10.

Esercizio n. 48 (El mismo sol)

mi mi fa# sol sol_

sol MI MI RE RE si_ si_

sol MI MI RE RE si_ si_

sol la si la sol mi__

mi mi fa# sol sol_

sol MI MI RE RE si_ si_

sol MI MI RE RE si_ si_

la si la sol mi__

la si la sol mi__

 

Alla fine di questa lezione numero 11 voglio farvi alcune raccomandazioni:

  1. Alcuni sono tentati di fare il RE acuto con la posizione del re basso aprendo metà portavoce: ebbene sappiate che, benché tale posizione sia ammessa per passaggi dal MI al RE molto veloci, è importante sapere che tale posizione produce sì una nota molto vicina al RE, ma non è proprio la stessa. Quindi, ripeto, utilizzate tale posizione solo per passaggi molto veloci.
  2. Sappiate che le note acute del flauto aprono ad esso un’infinità di possibilità in più, avvicinandolo agli strumenti professionali, pertanto insistete molto nell’esercitarvi su tali note, ne guadagnerete dopo in soddisfazione riuscendo a suonare tantissimi brani che altrimenti non potreste mai fare.

Per questa lezione è tutto, e vi anticipo che nella prossima lezione, la numero 12, vi proporrò altri esercizi che si spingono fino al LA acuto.

Ecco il video di questa lezione:

 

Condividi ...
Share on Facebook
Facebook